Sentenza 12028/10 Corte Suprema di Cassazione del 19/02/2010

La suprema corte di Cassazione con la sentenza 12028 del 19 Febbraio 2010 ha stabilito che per la determinazione dell’usura devono essere considerati rilevanti

tutti gli oneri che un utente sopporti in connessione con un suo uso del credito.

Tra questi oneri rientrano anche la Commissione di Massimo Scoperto : si tratta di quella commissione che scatta tutte le volte in cui un cliente utilizza lo scoperto del conto corrente e va a compensare l’onere con cui l’intermediario finanziario (cioè la banca ) si sottopone nel procurarsi la provvista da mettere a disposizione del cliente, cioè rendere disponibili sul conto i soldi.

Questa sentenza è importante nel caso di istituti di credito che addebitavano al cliente tassi ai confini della soglia di usura che non veniva mai superata perché appunto le commissioni di massimo scoperto non erano conteggiate tra gli elementi rilevanti.

Rifacendo i calcoli e conteggiando la Commissione di Massimo scoperto nella
determinazione del Tasso di Usura può succedere che in certi trimestri o anche abitualmente sia stato superato il tasso di usura : e qui sono guai per la Banca perché si tratta di un reato penale !

Per avere maggiori informazioni leggi la sentenza completa in formato pdf.

Leggi o scarica la Sentenza completa

Related posts